>>>

>>>

Ricevi gli Aggiornamenti su Facebook Clicca sul Pulsante "Mi Piace"

Powered By | Blog Gadgets Via Blogger Widgets

Come difendersi dal raffreddore con la Vitamina C

Il raffreddore è uno dei mali di stagione più fastidiosi che ci possiamo prendere, ma che cos'è il raffreddore?

Il raffreddore è un'infiammazione delle prime vie aree e nello specifico coinvolge naso e gola ed è causato dal Rhinovirus, un virus molto contagioso dal quale è facilissimo essere infettati, pensa che una persona infetta può contagiarci semplicemente parlando anche se ci troviamo a 2 metri di distanza.

I sintomi più comuni sono starnuti, mal di testa, spossatezza, mal di gola, mal di testa, eccessiva produzione di muco.

Durante la stagione invernale è facile prendere il raffreddore in quanto il virus può attaccarci facilmente se c'è un abbassamento delle difese immunitarie.

In concomitanza al raffreddore può anche presentarsi l'herpes labiale, anch'esso causato da un virus e se si presentano insieme, non te lo auguro, può essere veramente fastidioso.


Come possiamo difenderci?
Innanzitutto è opportuno fare prevenzione, un'ottima cosa è quella di prevenire i mali di stagione attraverso un'alimentazione sana con frutta e verdura fresca, soprattutto le arance e gli agrumi in generale, che contengono Vitamina C, possono essere un valido aiuto.
Ma ahimè, sappiamo tutti che ormai frutta e verdura non sono più quelle di una volta, vengono colte non ancora mature, magari coltivate in serra o importate dall'altra parte del mondo e trasportate con celle frigorifere.


Diverse ricerche hanno dimostrato che il contenuto in vitamine e sali minerali contenuti in frutta e verdura è diminuito anche dell'80% rispetto a 30 anni fa.


Ma se non possiamo alimentarci come si deve cosa possiamo fare?
Una soluzione potrebbe essere quella di aiutarci con una buona integrazione a base di Vitamina C in primis.

La Vitamina C, nota anche come Acido Ascorbico, è un antiossidante molto potente ma c'è un problema, non siamo in grado di autoprodurla perciò la dobbiamo assumere con l'alimentazione o con l'integrazione.

Altra nota dolente, la Vitamina C è idrosolubile, ciò significa che si scioglie nell'acqua, quindi quando la ingeriamo viene assorbita rapidamente ma riusciamo a trattenere solo la parte immediatamente disponibile, infatti non riusciamo a farne scorta e la eliminiamo quasi subito attraverso le vie urinarie, inoltre, virus e batteri attraverso un processo ossidativo ce la fanno consumare in maniera esagerata, per questo motivo, un'assunzione di vitamina C a dosi pari alle RDA* ci troverà sempre carente, quindi durante il periodo di raffreddamento se ne può assumere anche in quantità molto più alte delle RDA*, secondo alcuni ricercatori anche fino a 10 grammi al giorno, senza avere effetti collaterali, magari meglio se assunti durante tutto l'arco della giornata proprio perchè altrimenti la elimineremmo quasi immediatamente con la normale minzione.


Quale vitamina C scegliere?
Bella domanda, la risposta sembra facile ma non lo è.
Fintanto che assumiamo vitamine da frutta e verdura fresca non c'è nessun problema, le vitamine sono biodisponibili e ne riusciamo ad assimilare in gran parte, ma come abbiamo visto prima frutta e verdura che oggi troviamo in commercio non contengono le vitamine di cui abbiamo bisogno.

Ma se volessimo scegliere un valido integratore quale dovremmo scegliere? Andiamo in farmacia?
Diciamo subito che le vitamine di produzione farmaceutica non sono proprio naturali ma vengono prodotte attraverso dei processi chimici, questi processi non garantiscono un prodotto identico a quello naturale, infatti, se andassimo a vedere la molecola di queste vitamine sarebbero diverse da quelle naturali, magari hanno un legame o una ramificazione diversa da quella naturale ma questo è sufficiente a rendere quella vitamina non completamente biodisponibile, questo significa che ne riusciremmo ad assumere una quantità molto bassa rispetto a quelle che assumeremmo con l'alimentazione.

Per questi motivi è bene che la vitamina C sia estratta da prodotti naturali in modo che sia biodisponibile.

Ora abbiamo capito l'importanza di una vitamina di qualità ma rimane il problema che è idrosolubile, la Forever ha studiato un sistema affinchè una volta assunta la vitamina C, questa rimanga più tempo possibile nel nostro corpo in modo da assimilarne quanta più possibile, e c'è riuscita realizzando delle compresse con aggiunta di fibra di avena.

La fibra di avena ha la capacità di far assorbire meglio la vitamina C e contribuisce a ridurre il colesterolo.

Per vedere di cosa sto parlando leggi qui: Absorbent C

*RDA: Recommended Daily Allowance (Dose Giornaliera Raccomandata): 60 mg/die

1 commento:

  1. La vitamina C è una vitamina che presenta svariati benefici. Essa amplifica l'assorbimento del ferro, consente di rigenerare il collagene, migliora il funzionamento del sistema immunitario ed è antiossidante. Congratulazioni per il blog!

    RispondiElimina